Wernher von Braun: dal Nazismo alla Nasa


von braun v3

E’ stato sicuramente uno degli scienziati più discussi della storia, Wernher von Braun è nato il 23 marzo 1912 a Wirsitz nella provincia di Posen in Prussia. Si laurea giovanissimo in fisica nel ’32

Già dalla fine del 1929 faceva parte del gruppo che, alla periferia di Berlino, conduceva prove sui motori a razzo sotto la guida di Hermann Oberth. Dopo la laurea viene assunto dalla Wehrmacht per continuare i suoi lavori sui razzi. Inizia così quel lavoro che lo porterà poi alla costruzione della V2 il primo vero razzovettore dell’aeronautica.

Nel 1930 l’equipe riesce a far volare un razzo ma, quando tentano di realizzarne uno più potente a ossigeno e metano liquido, questo esplode al momento del lancio di fronte alla presenza di autorità e finanziatori. Dopo questo fallimento il gruppo si scioglie ma con l’ascesa al potere di Hitler alcuni di questi scienziati vengono inseriti nel programma militare per la costruzione delle bombe volanti con base  a Peenemunde, piccolo paese che si affaccia sul Mar Baltico.

220px-Bundesarchiv_Bild_141-1880,_Peenemünde,_Start_einer_V2

Nasce così, dopo vari tentativi e prototipi, il missile A-4 (conosciuto in seguito anche come V2) che compie il suo primo volo il 3 ottobre 1942 raggiungendo la velocità di 1340 m/sec. una quota di 85 chilometri ed una distanza di 190 chilometri. Migliaia di questi razzi verranno fatti cadere sull’Europa distruggendo le città e causando tantissime vittime.

Alla fine del secondo conflitto mondiale Von Braun emigrò negli Stati Uniti assieme ad un gruppo dei suoi collaboratori diventerà l’artefice dei maggiori successi spaziali americani. Si stabilisce così a Huntsville nell’Alabama. Il suo gruppo costruirà il razzo Jupiter-C che porterà in orbita il primo satellite americano Explorer ma anche il grande razzovettore Saturno-V che condurrà l’uomo sulla luna. Nel frattempo, Von Braun viene nominato direttore di uno dei centri più importanti della NASA, il Marshall Space Flight Center di Huntsville.

Nel 1972 von Braun abbandona la NASA dopo essere stato negli ultimi anni vicepresidente dell’ente per i programmi più avanzati ed entra a far parte dello staff direttivo di una società aerospaziale, la Fairchild. Muore il 16 giugno 1977 per un male inguaribile all’età di 65 anni.

Se è stato possibile sbarcare (forse) sulla Luna e, e se lo sarà un domani su Marte, il merito è solo il suo. 

About mayaegitto