Assumetemi per proteggere la Terra, bimbo di 9 anni scrive alla Nasa

Sono un alieno, un perfetto ‘ufficiale della protezione planetaria’

”Sono perfetto, mia sorella dice che sono un alieno. Vorrei essere assunto come ufficiale per la protezione planetaria”: con queste parole un bimbo di 9 anni del New Jersey ha scritto una letterina a mano alla Nasa, Ufficio assunzioni.

La posizione, per la quale il piccolo Jack Davis, si sente tagliato a pennello, esiste davvero: è stata messa tra le offerte di lavoro della Nasa e ha suscitato ondate di interesse nel pubblico. Per lo più ignaro che un lavoro simile esistesse davvero dal 1960.

Come specifica l’annuncio vero e proprio, il lavoro consiste nel proteggere la Terra da potenziali alieni e nel prevenire possibili contaminazioni biologiche oltre l’atmosfera terrestre.

Per Jack non ci sono dubbi: il lavoro è perfetto per lui: ”Ho letto tutti i libri sugli alieni e visto tutti i film di extraterrestri – ha spiegato – sono molto bravo nei videogame e sono giovane. Quindi posso imparare in fretta a pensare come un alieno”. Firmato: ”Jack il guardiano delle galassie”.

Il lavoro paga bene: tra 124.000 e 187.000 dollari l’anno. James Green, direttore dell’esplorazione planetaria della Nasa, ha risposto prontamente al bambino: ”la posizione è davvero importante, si tratta di proteggere la Terra anche da piccolissimi microrganismi che possiamo portare inavvertitamente quando torniamo dalla Luna, asteroidi e Marte. Allo stesso tempo tentiamo di proteggere gli altri pianeti dai germi che possiamo trasportare noi nelle nostre missioni anche oltre il Sistema Solare”. ”Avremo bisogno di giovani e brillanti scienziati come potrai essere te. Ora studia bene e un giorno spero di vederti alla Nasa”.

 

Fonte: Ansa

About mayaegitto